Regione Veneto – Contributo a fondo perduto del 40% alle PMI femminili Anno 2021

  • 01, 28, 2021
  •   
  •  News 
  • Commenti disabilitati su Regione Veneto – Contributo a fondo perduto del 40% alle PMI femminili Anno 2021

Bando per l’erogazione di contributi alle PMI
a prevalente partecipazione femminile. Anno 2021

Soggetti ammissibili
Micro, piccole e medie imprese (PMI) che rientrano in una delle seguenti tipologie:

1) imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
2) società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Requisiti al momento della presentazione della domanda:

– essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese alla data del 20 Febbraio 2021;
– esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B al Bando;
– avere l’unità operativa in cui realizza il progetto in Veneto. La predetta localizzazione deve risultare da visura camerale o essere aperta entro il 15 Dicembre 2021;
– essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposta a procedure concorsuali;
– essere in regola con le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia previdenziale, assistenziale e assicurativa (nei confronti di INPS, INAIL), di sicurezza sui luoghi di lavoro, di contratti collettivi di lavoro, di inserimento dei disabili, di pari opportunità tra uomo e donna, edilizia, urbanistica e di tutela ambientale;
– essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 1 della legge regionale 11 maggio 2018, n. 16 “Disposizioni generali relative ai procedimenti amministrativi concernenti interventi di sostegno pubblico di competenza regionale”

 

Agevolazione prevista
Contributo in conto capitale del 40%, (contributo minimo di € 8.000 per un progetto di € 20.000, contributo massimo di € 52.000 per un progetto di € 130.000).

 

Spese ammissibili
Sono ammissibili le spese relative ad investimenti di minimo € 20.000 relativi all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

a) macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica;
b) arredi nuovi di fabbrica;
c) negozi mobili;
d) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (massimo € 20.000);
e) opere edili/murarie e di impiantistica (massimo € 20.000);
f) software – anche in cloud – che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei clienti, attuali o potenziali, e la comunicazione con gli stessi (ivi compresi i sistemi c.d. BIG DATA), sistemi di gestione newsletter o i sistemi VoIP; realizzazione di sistemi di e-commerce; (massimo € 10.000).
g) brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche sui social network (massimo € 3.000);

Le spese devono essere sostenute e pagate interamente dalle PMI a partire dall’ 1 Gennaio 2021 ed entro il 15 Dicembre 2021.

 

Presentazione
La domanda può essere compilata a partire dalle ore 9.00 del giorno 1 Febbraio 2021, fino alle ore 12.00 del 24 Febbraio 2021.
Il progetto ammesso all’agevolazione deve essere concluso ed operativo entro il 15 Dicembre 2021.
Bando a procedura valutativa con procedimento a sportello (in base all’ordine cronologico di presentazione)

Comments are closed.